No. 299  7-13 novembre 2007

Prima pagina
















Numero visitatori
dal 16 augosto 2001
968751


13 visitatori online

Archivio Gazzettino

Gazzettino No. 333
(16-22 luglio 2008)


Gazzettino No. 331
(9-15 luglio 2008)


Gazzettino No. 330
(2-8 luglio 2008)


Gazzettino No. 329
(25 giugno - 1 luglio 2008)


Archivio generale  


 Indietro   Stampa immagine  


Attraverso gli occhi degli investitori: Non ha colore

    Stiamo assistendo ad un fenomeno estremamente grave, dettato da altrettanto gravi episodi di violenza e di criminalità, che hanno portato alla morte alcuni innocenti. Si è scatenata una caccia alle streghe dove quest’ultime sono i romeni in Italia. Triste ricordare il dolore di coloro che hanno perduto dei cari per mano di balordi, indifferentemente dal colore della loro pelle o dalla loro nazionalità. Altrettanto triste il carico xenofobo che sta attraversando il pensiero di molti che, per scarsa cultura, o per interessi, stanno alimentando una situazione per niente piacevole ed onorevole. Non desidero essere frainteso, chi commette crimini, di qualunque genere, deve essere processato e, se riconosciuto colpevole, deve espiare le proprie colpe secondo le leggi dello Stato. In ogni caso, non vorrei che si dimenticasse che una mela marcia non giustifica l’abbattimento di tutto il frutteto. Non desidero nemmeno entrare nella polemica derivante dal fatto che non di romeni si sarebbe trattato, bensì di rom, perché è comunque ininfluente. Il male, la malavita, che sia organizzata o no, non ha nessun colore e nessuna nazionalità, è “mala carne” e basta. La società civile vuole e deve fare fronte comune al fine di evitare che il marcio dilaghi, usando la repressione come ultima ratio. Le armi della cultura, del dialogo e del rispetto devono essere portate avanti a spron battuto, con tenacia e convinzione. Certo non si deve cadere nella morsa del pietismo e del credulo, occorre mantenere la guardia sempre alta e pronta ad evitare che il cosiddetto “furbo” si approfitti della buona volontà e della correttezza dell’onesto, ma non per questo dobbiamo dimenticare che abbiamo secoli di storia e di cultura alle spalle. Non facciamo di tutta l’erba un fascio e non dimentichiamo che, ahimè, anche noi abbiamo dei casi non proprio esemplari anche qui in Romania.

Memo_Rivolsi@hotmail.com


 Home   In alto   Stampa immagine  


 Pubblicità    Abbonamenti    Chi siamo  

Redazione: Timisoara, Romania
Tel./Fax +40(0)256-493012, +40(0)256-282556
E-mail: gazzettino@gazzettino.ro Internet: www.gazzettino.ro