No. 303  5-11 dicembre 2007

Prima pagina
















Numero visitatori
dal 16 augosto 2001
968231


21 visitatori online

Archivio Gazzettino

Gazzettino No. 333
(16-22 luglio 2008)


Gazzettino No. 331
(9-15 luglio 2008)


Gazzettino No. 330
(2-8 luglio 2008)


Gazzettino No. 329
(25 giugno - 1 luglio 2008)


Archivio generale  


 Indietro   Stampa immagine  


Attraverso gli occhi degli investitori: Albero di Natale

    Non so s’è passata sotto banco, non so se n’è parlato molto, poco oppure affatto, il fatto è che ai romeni delle questioni politiche del loro Paese non interessa nulla, o poco più del ventisei percento. Credo che da qualche parte, sfruttando qualche angolazione strana del pensiero latino dovremo trovare qualche spiegazione. Certo, ne stiamo cercando una poco politica e più pratica, una spiegazione che abbracci, quanto più è possibile, la realtà abbastanza lineare del pensiero del popolo e non solo di questo popolo. Uninominale proporzionale, assoluto, relativo, ma che significato può dare il romeno medio a queste definizioni? Non c’è stata una campagna battente che abbia in qualche maniera lasciato sul territorio l’idea a cui collegarsi nell’anonimato del voto, o se c’è stata, è stata pensata con i soliti canoni stravecchi di secoli, che non possono e non potrebbero attrarre un popolo stanco di scandali, paradigmi politici assurdi e di mozioni ed azioni populiste atte solamente ad erodere la, ormai, esile e debole base economica locale. Il Presidente ha cercato, nella sua conoscenza profonda dell’animo e dello spirito romeno di entrare in ogni modo nel pensiero del suo popolo. Ma è solo, disperatamente solo. Non gli ha creduto nessuno quando ha urlato contro l’aumento delle pensioni, non perché non sia convinto che esse siano troppo basse, ma perché sa che non c’erano e non ci sono i soldi per pagarle. Nessuno gli ha creduto, ma adesso, sottobanco, anche dopo che il nuovo fascio di regole fiscali sono state emanate per l’anno entrante, altre manovre sono al nastro di partenza. Si parla di aggiungere l’imposta sul valore aggiunto alle operazioni immobiliari, tutte! Se sarà l’unica mossa, e se sarà vero, lo scopriremo dopo la sbronza di capodanno, nel frattempo la Romania aggiunge un altro primato ai tanti, negativi o positivi che siano, raggiunti fino ad oggi. Possiede il più grande albero di natale d’Europa. Forse si inviteranno i pensionati indigenti a mangiarne un po’.

Memo_Rivolsi@hotmail.com


 Home   In alto   Stampa immagine  


 Pubblicità    Abbonamenti    Chi siamo  

Redazione: Timisoara, Romania
Tel./Fax +40(0)256-493012, +40(0)256-282556
E-mail: gazzettino@gazzettino.ro Internet: www.gazzettino.ro