No. 314  5-11 marzo 2008

Prima pagina
















Numero visitatori
dal 16 augosto 2001
968130


14 visitatori online

Archivio Gazzettino

Gazzettino No. 333
(16-22 luglio 2008)


Gazzettino No. 331
(9-15 luglio 2008)


Gazzettino No. 330
(2-8 luglio 2008)


Gazzettino No. 329
(25 giugno - 1 luglio 2008)


Archivio generale  


 Indietro   Stampa immagine  


Attraverso gli occhi degli investitori: Cartelli

    Poco più di un’ora e quaranta minuti. Questo è stato il tempo necessario per indicare, nominare, istituire e far pubblicare il nome del nuovo Ministro della Giustizia sulla Gazzetta Ufficiale rumena. Per il precedente tentativo dopo due mesi di “litigi”, il Presidente ed il Primo Ministro non avevano raggiunto nessun accordo. Forse sarà fanta politica ma qualcuno inizia a credere che si è trattato di un semplice baratto. Il caso delle “navi” pendente sulla testa del Presidente nel frattempo è stato “risolto”, adesso il turno dovrebbe essere dell’amico del Primo Ministro, che ha qualche delicato peccatuccio veniale da farsi perdonare. Ma adesso il Ministro della Giustizia, guarda caso è l’avvocato dell’amico, questione di stile direbbe qualcuno. Non c’è niente di diverso, tanta oratoria ed una politica capace di volare alta su qualunque problema reale. Politica capace di lasciare che notizie del tipo che all’inizio del duemila otto, i fondi per la costruzione delle autostrade sono terminati, senza che ci sia stato un solo chilometro costruito, sicura che nessuno dirà e farà niente. Tutto questo in un anno elettorale. Lascia da pensare, come ha lasciato da pensare l’appalto vinto, per chiamata diretta con il supporto di una procedura d’urgenza “secretata” e votata in parlamento all’unanimità, dalla società americana per la costruzione di un’autostrada in Romania, mai iniziata tra le altre cose. La sensazione è che la globalizzazione abbia portato ad un solo sistema di riferimento, indifferentemente dai colori sbandierati e dalle ideologie poste a supporto. L’unico grande unico, onnipresente dio, è il denaro, altro è solo fantasia. Qui non è diverso dal resto del mondo, non è diverso da quello che capita da noi, solo che qui c’è ancora qualcosa da dividere e da spartire anche se non equamente. È chiaro che ci si avvicina ad un momento di crisi, ma è anche chiaro che il motore non si gripperà, potrà rallentare. Molti pagheranno un prezzo abbastanza alto, ma quei pochi di sempre non avranno di che preoccuparsi, esistono i cartelli, gli accordi ed alla fine al popolo si racconta quello che vuole sentire. Così è stato e così continuerà ad essere anche domani.

Memo_Rivolsi@Hotmail.com


 Home   In alto   Stampa immagine  


 Pubblicità    Abbonamenti    Chi siamo  

Redazione: Timisoara, Romania
Tel./Fax +40(0)256-493012, +40(0)256-282556
E-mail: gazzettino@gazzettino.ro Internet: www.gazzettino.ro